Archivio per la categoria Teologia

Perché l’etica francescana premia il mercato

Per la prima volta nella storia della Chiesa, un Papa ha scelto come nome pontificale quello di Francesco, in onore del santo di Assisi che scelse di spogliarsi dei suoi beni per condurre un’esistenza votata alla povertà. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

1 Commento

Dopo il Concilio Vaticano II, il potere papale è diminuito a vantaggio della burocrazia curiale

Le dimissioni del Papa fanno parte di quegli avvenimenti a cui poche persone nella storia possono dire di avere assistito. E noi abbiamo avuto questo privilegio. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Il dispotismo del welfare state nacque contro la Chiesa

Sulla Voce di mercoledì 24 marzo ho letto con il consueto interesse il commento di Simone Mariotti, che prendeva spunto da quanto scritto la settimana scorsa dal direttore Franco Fregni, il quale metteva in rilievo un sondaggio apparso sul quotidiano tedesco Bild, secondo cui i tedeschi preferiscono l’assistenza statale alla libertà individuale. Preferenza che, secondo Fregni, sarebbe figlia del dispotismo paternalistico esercitato dal welfare State. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Il Papa in realtà condanna l’eresia calvinista

Dopo circa due anni di gestazione, finalmente è stata data alle stampe l’enciclica di Benedetto XVI Caritas in Veritate. Particolarmente attesa, in quanto enciclica sociale, dati i tempi di crisi economica che non stanno risparmiando nessuno. La centralità del dono e l’importanza dell’etica sono i due concetti principali attraverso i quali l’enciclica si snoda. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

La fatwa laicista su Magdi Allam

Non l’avesse mai fatto! Com’era prevedibile, la conversione al cattolicesimo di Magdi Allam ha suscitato più di un mal di pancia tra gli alfieri del politically correct del Bel Paese. Firme del corrierone incluse. Già scrivere un libro dal titolo Viva Israele era un segnale preoccupante, ma la conversione, e per di più in diretta TV con Benedetto XVI a officiare… Quello proprio no. Come si è permesso? Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Quei 67 professorucoli hanno soltanto paura

Dopo aver toccato vette di stupidità e mala fede davvero inusitate, la polemica montata da 67 professorucoli del dipartimento di fisica della Sapienza di Roma ha raggiunto il suo scopo, ossia quello di impedire lo svolgimento della Lectio Magistralis che Papa Benedetto XVI avrebbe dovuto tenere per l’inaugurazione dell’anno accademico 2008. Se la povertà di argomentazioni espressa da quel coacervo di burocrati della cattedra è il pensiero delle nostre élites accademiche, allora il quadro è davvero sconcertante.  Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Le profezie di Tocqueville

Alexis de Tocqueville, profeta delle contraddizioni della democrazia di massa, comprese come una democrazia in cui non si crede sia destinata, presto o tardi, alla decadenza dell’animo e dei costumi dei propri cittadini. L’aberrazione morale che ne deriva ben si evince osservando l’Unione Europea, che è arrivata persino a escludere dal preambolo della sua costituzione qualsiasi riferimento alle radici cristiane dell’Europa. Conseguenze di tale aberrazione morale, dovuta all’affermarsi delle ideologie positiviste e anti-cristiane del XVIII e XIX secolo, sono il declino economico e demografico del vecchio continente, e la sua incapacità politica e militare di far fronte ai problemi che si presentano via via nelle aree più calde del pianeta. E a questo occorre aggiungere l’astio anti-americano, tipico dei nobili decaduti nei confronti della nuova classe al potere. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento