Archivio per la categoria Politica estera

Anime belle? Miopi e stupide

La crisi siriana è soltanto l’ennesimo e forse più cruento conflitto del ginepraio mediorientale. Un ginepraio inestricabile formato da un coacervo di guerre civili davanti alle quali l’Occidente e il resto del mondo stanno assistendo impotenti. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Lascia un commento

Elezioni Usa: non ha vinto Obama, hanno perso Romney e i Repubblicani

Barack Obama ha vinto, come da pronostico della vigilia, e sarà il Presidente degli Stati Uniti per i prossimi quattro anni. Personalmente, considero una iattura la riconferma alla Casa Bianca di un presidente interventista in economia e privo di una visione in politica estera. Leggi il seguito di questo post »

3 commenti

Il ridicolo premio Nobel dato alla nuova Unione Sovietica

Caccia a Ottobre Rosso è forse il film che meglio simboleggia il tramonto dell’impero sovietico. Quando lo vidi per la prima volta nel lontano 1991, nel pieno del crollo dell’impero sovietico, ricordo l’entusiasmo e la gioia che provavo nel veder celebrata la fine di quella perversione mentale che è stata ed è tutt’ora il comunismo. Leggi il seguito di questo post »

8 commenti

Le quinte colonne dell’Islam in Occidente

Rivoluzione. Quell’evento a partire dal quale nulla è più come prima. Parolina magica che evoca nel popolo sogni di libertà, ma finisce sempre per farlo risvegliare nei più orribili bagni di sangue. Leggi il seguito di questo post »

2 commenti

Tripoli sta per cadere: sta per completarsi lo scempio occidentale

Tripoli sta per cadere, titolano telegiornali e quotidiani. Naturalmente, il dubbio è legittimo, poiché più volte Gheddafi è stato dato per sconfitto, confondendo forse la realtà con l’auspicio degli insorti e della coalizione che li sostiene. Nel caso in cui il regime di Gheddafi cadesse davvero, si completerebbe così lo scempio occidentale e, soprattutto, italiano. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Bin Laden e il doppio gioco pakistano

Talvolta, essere buoni cristiani è esercizio problematico e difficoltoso. Il Vaticano ci ha ammonito a non esultare per l’uccisione di Osama bin Laden, ma chi, in cuor suo, non ha esultato almeno un pochino per la dipartita dello sceicco del terrore? Forse, comunisti, fascisti, anti-americani, antisemiti e complottisti di ogni risma, ma quelli tifavano per lui. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Quelle piazze piene d’odio che piacciono tanto ai nostri intellettuali

Più o meno 20 anni fa crollava l’Unione Sovietica. A Mosca veniva ammainata la bandiera rossa e al suo posto veniva issata quella russa. Finalmente, il mondo poteva camminare per nuove strade, dopo che per decenni era stato costretto a percorrere itinerari dettati dalle logiche della guerra fredda. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento