Archivio per agosto 2012

Italia senza senso civico? No, è lo statalismo che l’ha distrutto

Diversamente morali. C’è una parte del paese che tale si sente e manco se ne accorge, e forse proprio per questo finisce per manifestare, spesso apertamente, questa sua “qualità”. In particolare, mi riferisco al governo Monti e alle liti all’interno del centrosinistra. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Semipresidenzialismo: Napolitano travalica, ma c’è una logica

Da mesi il Presidente della Repubblica sollecita una nuova legge elettorale che non solo porti il paese urne, ma che consenta all’attuale maggioranza che sostiene il Governo Monti di continuare a sostenere il prossimo governo che uscirà dalle urne, sia esso presieduto o meno da Mario Monti. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Non è una questione di sovranità monetaria. È il mercato che è decisivo

Anche lunedì 20 agosto le borse hanno avuto un andamento altalenante: dopo un’apertura in rialzo sono tornate in rosso in seguito alle dichiarazioni rilasciate dal board della Bundesbank contro la Bce. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Quella delle spiagge è un’altra liberalizzazione tecnicamente sbagliata

La scorsa settimana i bagnini della Versilia hanno dato vita a una protesta contro la direttiva Bolkenstein in materia di concorrenza, che prevede che le concessioni balneari vengano periodicamente sottoposte a un’asta pubblica, così da aumentare il grado di concorrenza di un settore in cui le concessioni si tramandano di generazione in generazione. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Magistratura militante: i mostri si sono ribellati ai loro ipocriti padroni

Quella dello stabilimento siderurgico dell’Ilva di Taranto è solo l’ultima di una lunga serie di vicende giudiziarie che hanno devastato l’Italia e il gip di Taranto Patrizia Tudisco è solo l’ultimo dei magistrati che interpretano il loro ruolo di superstar in toga. Leggi il seguito di questo post »

2 commenti

Il governo Monti ha fallito, ma è vietato dirlo

In un paese che ha da tempo fatto strame di ogni senso critico, sarebbe il caso di segnalare che, pur in assenza di Silvio Berlusconi, la nostra politica continua a offrire uno spettacolo tra l’indegno e l’indecente. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

La folle presunzione dei creatori dell’euro: il vassoio delle paste e le leggi dell’economia

Sulla Voce di giovedì 2 agosto, con la sua consueta lucidità, il Professor Gianfranco Morra, citando Montesquieu e la sua opera principale Lo spirito delle leggi, ha giustamente rilevato che se le leggi non sono in armonia con lo spirito di una nazione, non servono a niente e non vengono accettate, né attuate. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento