Archivio per giugno 2012

Se vuole la rivoluzione liberale, Berlusconi deve farsi da parte

Da alcuni giorni Silvio Berlusconi sta scaldando i motori, segno evidente che a ritirarsi non ci pensa proprio. Un suo ritorno sulla scena, però, sarebbe un’autentica iattura. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

2 commenti

Napolitano, le intercettazioni e il marciume morale di certa magistratura

L’italico teatrino della politica sta tornando a dare il meglio di sé. O il peggio: questione di punti di vista. Argomento del contendere: le intercettazioni in cui è incorso il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

I giornali fanno cultura e la politica latita: il mondo dei moderati e delle classi produttive non è rappresentato

Venerdì 15 giugno ho avuto il piacere di partecipare all’evento televisivo su impresa e finanza in Romagna, organizzato dalla Voce di Romagna, dal titolo “M’affaccio alla finestra e vedo il mare”, tenutosi alla Chiesa di Sant’Agostino di Cesena e andato in onda su Teleromagna. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Ragioni e torti della crisi europea: sarà la Cina a costringere la Germania a salvare l’euro

Il domenicano spagnolo del XVI secolo Francisco de Vitoria, uno dei padri fondatori del diritto internazionale, sosteneva che le guerre giuste sono quelle che si è sicuri di poter vincere. Sì, perché, soprattutto in politica, la ragione non basta se poi non si ha la possibilità di farla valere. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Il bluff del governo tecnico: il professore è nudo e l’Italia è in mutande

Narrano le cronache che non appena Lenin prese il potere in Russia si trovò subito a fare i conti con le difficoltà del governo del paese. Così, dopo pochi giorni, in piena notte, fece andare a prendere l’allora capo della metropolitana di Mosca tirandolo giù dal letto. Questi salutò moglie e figli con l’aria di chi stava andando al patibolo, ma una volta giunto al cospetto di Lenin, con sua somma sorpresa, si sentì chiedere: “Quanto vuole per tornare in servizio? Chieda qualsiasi cifra e noi gliela daremo”. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

L’opa del partito di Repubblica sul Pd: L’illusione moralista che porta alla schiavitù

Le voci su un’opa più o meno ostile del partito di Repubblica nei confronti del Pd si fanno sempre più insistenti. Nonostante le smentite, l’idea sarebbe quella di una “Lista per la legalità” composta da personaggi come Roberto Saviano e Concita De Gregorio. La sola ipotesi fa rabbrividire. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

I tanti terremoti che colpiscono l’Italia: in un paese che si sgretola c’è chi peggiora le cose

Terremoto in Vaticano, terremoto nel calcio italiano, terremoto in Emilia e tonfo in borsa, con lo spread che ha raggiunto i 480 punti e i rendimenti sui Btp che hanno toccato il 6,12%, con il 7% che si avvicina sempre più. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento