Archivio per maggio 2012

Tecnocrati: le buone intenzioni che producono disastri

Della sinistra, Winston Churchill diceva che è una nave che quando parte non sa dove va, quando arriva non sa dov’è, e fa tutto questo con i soldi degli altri. Ebbene, la storia della sinistra non fa che confermare l’acutezza degli aforismi di Churchill. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Il caso di Bologna: L’ideologia buonista che in realtà produce solo danni

Sabato 19 maggio, verso le 12, davanti all’ingresso di Palazzo D’Accursio si è radunato un capannello di oltre una cinquantina di persone per un sit-in di protesta contro il Comune di Bologna, per via dei disagi connessi alla decisione di pedonalizzare la T, ossia il tratto di strada che va, in orizzontale, dalle Due Torri fino alla fine Via Ugo Bassi, intersecato, nel suo tratto centrale, da Via Indipendenza, fino all’incrocio con Via Irnerio e Via dei Mille. Leggi il seguito di questo post »

3 commenti

Eurozona e spesa statale: diamo la colpa a tutti tranne che alla vera responsabile

Il 3 gennaio di quest’anno scrissi che l’euro compiva dieci anni, ma era già pronto per la pensione. Per fortuna, la fine della moneta unica è ancora un’ipotesi che si farà di tutto per scongiurare, ma il fatto che da tempo si prendano in considerazione scenari post-euro la dice lunga sulla fragilità monetaria europea. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Le giuste proteste e la violenza nichilista

Pur detestando lo Stato in quasi tutte le sue espressioni, provo disgusto per le scene di guerriglia come quelle consumatesi venerdì davanti alla sede napoletana di Equitalia. Chi inizia un’aggressione ha sempre torto, tanto più quando è mosso da motivazioni false e strumentali. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Non ci sarà crescita se non si taglia la spesa pubblica

Genova, Palermo, Verona e Parma sono i quattro centri più importanti in cui si è votato per la corsa a sindaco. E quel che ha accomunato queste quattro sfide è l’assenza, tra i due candidati meglio piazzati, del candidato sostenuto dal Pdl. Leggi il seguito di questo post »

2 commenti

Deriva di regime: ma perché occhi chiusi solo a sinistra?

La guerra è la fortuna dello stato, perché è in guerra che esso ingigantisce il proprio potere, ma la guerra rappresenta anche il suo pericolo più grande, poiché uno stato può “morire” solo in seguito a una sconfitta in guerra o a una rivoluzione. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento