Archivio per aprile 2012

Monti sta trasformando l’Italia in uno Stato di polizia

A suo tempo accolsi con la caduta del governo Berlusconi come un fatto inevitabile e persino tardivo nei tempi, poiché già dopo la sconfitta alle amministrative di maggio avrebbe dovuto prendere atto che il suo governo, già impossibilitato a operare dopo l’uscita dei giuda finiani, anche politicamente era diventato un “morto che cammina”. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Per uscire dalla crisi c’è un colo modo: tagliare la spesa pubblica improduttiva

È bastato che François Hollande staccasse di un punto e mezzo Nicolas Sarkozy nel primo turno delle presidenziali francesi ed ecco che i mercati sono entrati in fibrillazione. Cosa prevedibile, dati i propositi di Hollande e degli altri candidati di sinistra a cui lo stesso Hollande dovrà chiedere appoggio. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Italia ingovernabile: non è solo questione di manico, ma anche di macchina. Serve legislatura costituente

I sondaggi che danno Beppe Grillo al 7,5% hanno indotto nei giorni scorsi il segretario del Pd Pierluigi Bersani a lanciare l’allarme antipolitica. Allarme in parte giustificato se l’antipolitica è appannaggio di personaggi come Beppe Grillo, che invoca una nuova Norimberga per i partiti, ricordando in questo la Lega del cappio e di Roma ladrona e il Di Pietro manettaro. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Suicidi continui tra l’indifferenza e l’insopportabile retorica della lotta all’evasione fiscale

Giovedì 12 altri due imprenditori si sono suicidati: un agricoltore di 53 anni di Altivole (provincia di Treviso), perché – complice anche la siccità – non in grado di coprire i debiti che gravavano sulle sue spalle, e un giovane imprenditore di 32 anni di Arezzo, oppresso dai debiti in seguito a una multa di 40 mila € comminatagli da Equitalia. Leggi il seguito di questo post »

3 commenti

Stato bulimico. Raschiato il fondo del barile: è tutto inutile senza riforme e tagli

I rendimenti dei titoli di Stato sono tornati a salire, con quelli dei Bot che nella giornata di martedì sono raddoppiati, mentre quelli dei Btp hanno superato la soglia del 5,5%, con lo spread del rendimento tra bund tedeschi e Btp che ha superato il muro dei 400 punti base, per poi rimbalzare verso i 379 nella giornata di ieri. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

La caduta di Bossi: ma i problemi del mondo rappresentato dalla Lega restano

Tanto tuonò che piovve. Sì, perché il triste e penoso epilogo delle vicende leghiste era nell’aria, e pure da tempo. Ma quel che interessa capire, è il perché si è arrivati a tanto e quali possono essere gli sviluppi futuri. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Imprenditori: quelle fiamme che accusano uno Stato diventato nemico

Prima si impiccavano o si sparavano. Ora si danno fuoco. Imprenditori e lavoratori che non ce la fanno più, stretti nella morsa tra il credito che si prosciuga, come in tutte le fasi acute delle crisi, e le tasse abnormi di uno Stato bulimico che più tassa e più spende e più tassa in un circolo vizioso la cui fine coincide con l’ultimo brandello di carne rimasto attaccato sulle ossa dei tartassati. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento