Archivio per dicembre 2010

Federalismo: allegria, siamo nelle mani di una dinastia di incapaci

In uno studio di Confartigianato, pubblicato dal Corriere della Sera il 27 dicembre a firma di Sergio Rizzo, vengono illustrate alcune cifre interessanti sui costi della politica, in una prospettiva riguardante la riforma federale oggi allo studio, in attesa dei decreti relativi ai costi standard. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Lascia un commento

Napolitano invoca più Stato, ma l’Italia ha bisogno d’altro

Di Giorgio Napolitano i suoi detrattori politici ricordano soprattutto il passato comunista e, in particolare, la sua solidarietà nei confronti dell’Unione Sovietica quando questa inviò nel 1956 i suoi carri armati in Ungheria per sedare la rivolta pacifica di quel paese nei confronti dell’opprimente padrone russo. Leggi il seguito di questo post »

3 commenti

Tra l’antiberlusconismo e la mancanza di alternativa

Da anni si va parlando di parabola discendente del berlusconismo. Ma se le leggi fisiche non sono un’opinione, la traiettoria parabolica di un qualsiasi oggetto termina quando questo trova un corpo solido su cui depositarsi. Quel che voglio dire, è che la parabola di Berlusconi è sotto gli occhi di tutti, ma il punto d’approdo proprio non si vede. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

La vecchia politica e i suoi cantori intellettuali

Tradimento, democrazia malata, classe politica autoreferenziale chiusa in una torre d’avorio e lontana dai problemi della gente. Queste sono alcune delle tante accuse che vengono rivolte alla nostra classe politica a tre giorni da un passaggio politicamente cruciale di questa legislatura. Leggi il seguito di questo post »

2 commenti

Sciopero calciatori e demagogia a centrocampo

Sempre per la serie, “Quanto è liberale questo paese”, anche le vicende legate al (per ora) paventato sciopero dei calciatori non poteva mancare di offrire colpi di scena. Ultimo fra questi è stato il parere dell’Alta Corte di Giustizia inerente alla funzionalità di un eventuale commissario ad acta: Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Atenei: l’ennesima dimostrazione che l’Italia è un paese illiberale

L’approvazione alla Camera della riforma dell’università ha rivelato, come se non ce ne fosse bisogno, quanto sia illiberale il nostro paese. Illiberale nella sua maggioranza di governo, illiberale nella quasi totalità dell’opposizione parlamentare (finiani inclusi) e illiberale nel paese, benché i protestatari rappresentino una parte minoritaria del mondo studentesco. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

L’esproprio dei mezzi mediatici in nome del popolo

Lo storico marxista Alexander Gerschenkron, nel suo Il problema storico dell’arretratezza economica, mette in rilievo come tutti i paesi europei più importanti, eccetto l’Italia, abbiano avuto ognuno una particolare ideologia dell’industrializzazione sotto i cui auspici si attuò lo sviluppo. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento