Archivio per luglio 2009

Partito di lotta e di governo: la Lega non è la Csu bavarese

In questi giorni si sta registrando un po’ di maretta nella maggioranza di governo. L’irrequietezza della Lega salta agli occhi (e alle orecchie) di tutti. Come spesso accade, quando Bossi vuole qualcosa, dalla Lega arrivano esternazioni a raffica. Purtroppo, a causa della sua natura di partito di lotta e di governo, per la Lega farsi sentire è una questione vitale; da qui la necessità di mantenere sempre alta la tensione e di non farsi rubare le luci della ribalta. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Lo sport in crisi: il simbolo di una Bologna moribonda

In questi giorni di canicola estiva, a Bologna è lo sport che sta facendo da mattatore. Le notizie sul Bologna e le squadre di basket – Virtus e Fortitudo – occupano la pole position nelle locandine accanto alle edicole. Per Bologna, quindi, queste sono giornate febbrili e intense, sia per il calcio sia per l’ormai ex Basketcity. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Meglio lasciar fare al mercato

Ogni crisi comporta una catarsi della società e perciò porta con sé un cambiamento, in meglio o in peggio lo si sa solo a cambiamento avvenuto. La crisi del 1929 portò con sé un cambiamento radicale di paradigma che travolse i fondamenti del liberalismo classico, introducendo l’intervento massiccio dello Stato nell’economia, mentre la crisi degli anni Settanta, sfociata nella stagflazione, portò con sé un parziale ritorno ai principi del libero mercato, impersonato dai governi di Ronald Reagan e Margaret Thatcher negli anni Ottanta. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

La sinistra prigioniera dell’ideologia del bersaglio

E adesso, pure lo stupratore seriale! Mancava soltanto questo a rinvigorire la rissa all’interno del Partito Democratico, semmai ve ne fosse bisogno. Ormai la maggioranza può stare comodamente a godersi lo spettacolo, perché tanto fa (e soprattutto disfa) tutto l’opposizione. Liti all’interno del Pd, liti tra Pd e Di Pietro, liti continue tra Di Pietro e la lingua italiana. E ora, per non farsi mancare proprio nulla, ci si è messo persino Beppe Grillo. Per fortuna che almeno Mourinho non si occupa di politica. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Il Papa in realtà condanna l’eresia calvinista

Dopo circa due anni di gestazione, finalmente è stata data alle stampe l’enciclica di Benedetto XVI Caritas in Veritate. Particolarmente attesa, in quanto enciclica sociale, dati i tempi di crisi economica che non stanno risparmiando nessuno. La centralità del dono e l’importanza dell’etica sono i due concetti principali attraverso i quali l’enciclica si snoda. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Viareggio: una tragedia che è segno del tracollo

La tragedia di Viareggio sta assumendo i connotati di una tortura cinese. Giorno dopo giorno, attimo dopo attimo, l’elenco dei morti aumenta, lento ma inesorabile, come la goccia sulla fronte del suppliziato. I siti internet, con fredda e spietata puntualità, ci aggiornano sulle cifre della tragedia: uno o due morti in più ogni giorno. A differenza del terremoto, si è assaliti da un forte senso di impotenza. Collette, iniziative umanitarie e slanci di generosità sono inutili: non rimane che sperare nei medici e volgersi al cielo invocando pietà. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Bologna: quell’isola rossa chiusa a ogni cambiamento

Il cielo è scuro, l’aria è fredda e le raffiche di vento sono brevi quanto intense. Si preannuncia un temporale, ma non accade nulla. Solo due gocce. Un po’ l’immagine della Bologna politica. La fine del quinquennio di Cofferati, disastroso, poteva far presagire un cambiamento e invece niente. Del resto, i candidati che si opponevano al centrosinistra si sono fatti la guerra tra loro invece di farla a Flavio Del Bono, prodiano sostenuto dal Pd. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento