Archivio per maggio 2009

Un libro che farà discutere: “Elogio dell’evasore fiscale”

In un paese con una pressione fiscale come l’Italia, nel quale un ex-ministro ebbe a dire che le tasse sono bellissime, un libro come Elogio dell’evasore fiscale, scritto da Leonardo Facco per Aliberti editore (14 €), mancava proprio. Del resto, la pressione fiscale reale, in Italia è del 65,8%, leggermente superiore alla già alta media di Eurolandia (64,1%), la quale è molto maggiore rispetto a quella statunitense, che è del 37,3%. Leonardo Facco è imprenditore, editore, giornalista e fondatore del Movimento libertario ed è del tutto estraneo a qualsiasi consorteria politica. Vive a Treviglio, in provincia di Bergamo, ed è un lumbard duro e puro nello spirito, ma senza quella grossolanità e quell’approssimazione culturale che spesso accompagna, ad esempio, gli esponenti della Lega. Leggi il seguito di questo post »

3 commenti

L’importante adesso è scegliere: cosa vuole diventare il Titano?

La bufera che sta investendo la Repubblica di San Marino comincia a delinearsi nei suoi sviluppi, e a distanza di qualche settimana possiamo cominciare a trarre le prime conclusioni. Come da copione nella giustizia italiana, già si registrano i passaggi dal carcere agli arresti domiciliari. Se questo è solo il prologo a sviluppi ulteriormente favorevoli, dipenderà dalle indagini in corso. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Il triste paradosso della distruzione di ricchezza

Negli Stati Uniti, per l’esattezza in California, la Guaranty Bank del Texas ha fatto abbattere 16 ville sontuose di cui si era rimpossessata, perché gli acquirenti che presso di essa avevano contratto mutui non avevano onorato i contratti. Non trovando acquirenti ha deciso di abbatterle, perché mantenere le case vuote in questo periodo di crisi sarebbe costato diversi milioni di dollari a fronte delle poche centinaia di migliaia delle spese di demolizione. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

I sacerdoti dell’egualitarismo mietono sempre più successi

Si è appena conclusa l’edizione 2009 del Rimini Wellness, manifestazione che da diversi anni si tiene con successo alla Fiera di Rimini. Prima di tutto, occorre tributare i giusti meriti per l’organizzazione, sempre in grado di garantire un impatto mediatico a livello nazionale. In questo emerge davvero la capacità, tutta romagnola, di saper dare il giusto risalto a quanto accade in terra di Romagna. Complimenti davvero. A Bologna ci sarebbe tanto da imparare. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Immigrazione: il governo deve tener duro, senza tentennamenti

Ogni qualvolta il governo Berlusconi prova a fare ciò per cui i suoi elettori l’hanno votato, si scatena il finimondo. L’ultimo caso è quello riguardante il rimpatrio dei clandestini. Immancabile si è levato Dario Franceschini, acido e querulo come sempre, che ha adombrato addirittura il ritorno delle leggi razziali. Ormai sembra uno di quei comandanti un po’ alticci al timone di un’imbarcazione alla deriva. Urla di tutto, ma le sue sono solo parole al vento. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Lo Stato faccia un passo indietro. Anzi, due

Che fare? Riesumare il titolo di un celeberrimo pamphlet di Lenin di fronte alla prima forte crisi dell’era post-comunista può apparire bizzarro, ma sembra proprio che nessuno sappia che pesci pigliare in questo momento. Purtroppo, occorre dire a chiare lettere che soluzioni indolori alla crisi non ce ne sono, ma esistono politiche che permettono di renderla più breve e lieve possibile e altre che eviteranno che si riproduca in futuro. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

L’Europa marcia cosciente verso la sua autodistruzione

Dopo i dubbi espressi dal presidente della Camera Gianfranco Fini, la maggioranza fa dietrofront sui «presidi-spia». Premetto che anch’io nutro più di un dubbio sulla norma in questione, sia per i suoi effetti, sia per le sue difficoltà di attuazione, soprattutto per quanto riguarda l’attitudine dei presidi a fungere da “delatori”. Perciò, in questo caso ritengo nel complesso ragionevole la presa di posizione del presidente Fini. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento