Archivio per marzo 2007

Quei topi nel formaggio dentro alla CdL

Con il voto di martedì sul rifinanziamento della missione in Afghanistan Pierferdinando Casini ha dato ulteriore slancio al suo processo di logoramento ai danni di Silvio Berlusconi. Dopo la lunga gestazione nei cinque anni del governo della Cdl, il gioco partorito dell’ex-pupillo di Forlani si sta ormai manifestando anche agli occhi dell’opinione pubblica. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Una festa per gli ideali traditi

I festeggiamenti per il cinquantenario della firma del Trattato di Roma si è rivelato, come previsto, un noioso concentrato di giulebbosa retorica. Il maltempo di questi giorni sembra proprio essere giunto a proposito per dare a queste giornate il giusto connotato di un grigio tendente al nero, come a simboleggiare, rispettivamente, il presente e il futuro dell’Unione Europea. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Gli antichi vizi di una politica estera miope

In meno di una settimana il governo Prodi ha riscosso numerosi e corposi “successi” che vanno dall’affaire Sircana, al decreto del Ministro Turco annullato dal TAR, per poi arrivare al gran finale con la figuraccia rimediata dal Ministro degli Esteri D’Alema di ritorno da Washington. In particolare, la gaffe d’alemiana ha messo a nudo l’impossibilità per questa maggioranza di dar vita a una politica estera degna di un paese occidentale. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Perché gli INTELLETTUALI odiano il popolo?

Ogni tanto mi capita di vedere il film “Caccia a Ottobre Rosso”, il film con Sean Connery che, meglio di ogni altro (persino delle trilogia di Rambo) si presta a simboleggiare il tramonto dell’esperimento comunista e la fase cadente dell’impero sovietico. Purtroppo, più passa il tempo e più, nel rivederlo, vengo colto da un sentimento di nostalgia misto delusione. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Welfare State e frontiere colabrodo

La presenza di un regime si evince dal fatto che ogni motivo sembra buono per sviare l’attenzione dalle cose che contano. Quando le maggiori preoccupazioni della magistratura, le prime pagine dei quotidiani e le prime notizie dei telegiornali riguardano soggetti del calibro di Fabrizio Corona e Lele Mora verrebbe da pensare che viviamo proprio in un paradiso se queste sono le nostre preoccupazioni. Leggi il seguito di questo post »

1 Commento

Quegli omosex per cui il Carnevale dura tutto l’anno

Nonostante Carnevale fosse già finito da un pezzo, sabato pomeriggio ci siamo cuccati la solita mascherata fuori stagione con l’avallo e la benedizione di tre ministri del Governo Prodi, nonostante lo stesso Prodi avesse raccomandato ai ministri di starsene a casa. Ma per questo governo sembra essere sempre Carnevale e, si sa, a Carnevale, ogni scherzo vale. L’importante è divertirsi. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento

Otto marzo: la festa di una fregatura

Il clima inusuale di quest’inverno ha complicato l’esistenza persino ai floricoltori, che hanno visto sbocciare prima del previsto più di una varietà di fiori tipicamente primaverili, e tra questi non hanno fatto eccezione le mimose. Sarà forse un segno, ma questo otto marzo sembra destinato a passare alla storia più per gli allarmi dei floricoltori che per qualsiasi altro significato di ordine politico. Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento