Archivio per febbraio 2006

Bologna, la città sacra dove DIO È IL PARTITO e la VITA È UN CESSO

Sono passati poco più di tre mesi e l’eco assordante del chiasso fatto dal sindaco di Bologna Sergio Cofferati sulla legalità rimbomba ancora nelle nostre orecchie. Il cremonese dagli occhi di ghiaccio ha voluto mettere le cose in chiaro. Con lui non si sgarra, e per chi si azzarda a pulire il vetro di un’automobile a un semaforo nessuna pietà! Sarà, ma sabato 28 gennaio, verso le 13, li ho rivisti puntuali con secchio e spazzolone all’incrocio tra Via degli Orti e Viale Lenin. Proprio sotto le insegne dell’insigne fondatore del bolscevismo. Che screanzati! Leggi il seguito di questo post »

Lascia un commento